La soluzione è così evidente

che nessuno se ne accorge



Una volta si credeva che i pellirosse fossero i malvagi e i cowboys fossero i buoni.


Oggi pare come di rincorrere un “nemico invisibile” che vuole danneggiarci.


A nessuno è venuto in mente che il “cattivo nemico” potremmo essere noi?

Non potrebbe essere che vediamo le cose da una prospettiva capovolta?


E se fossimo noi “cattivi” che hanno approfittato sinora della pazienza delle Leggi cosmiche e della gravitazione universale?

Se gli sfruttatori, gli sciacalli, gli “uomini senza io”, la lobby segreta, fosse l’umanità intera?

Se il profittatore, il materialista, l’egoista, fossi anche tu, che stai leggendo?


Se ogni essere umano fosse un “batterio” che opera contro l’armonia dell’organismo unitario planetario di cui fa parte?


Se la forza di gravità, le forze elettromagnetiche, le energie che reggono i sistemi terrestri, si fossero “stancate” di tollerare la condotta distruttiva dell’uomo sulla Terra?


Se le anime di gruppo degli animali, delle piante, dei minerali, stessero “reagendo” per salvaguardare il pianeta dall’agire malvagio dell’uomo?



Sarebbe giunto il momento di “inventare” un dispositivo, per ripristinare armonia ed equilibrio sul pianeta. Un antibiotico naturale.

Quando in un organismo alcune cellule “impazziscono”, intervengono anticorpi per distruggere ed espellere dal corpo. Non vi è nulla di meglio di un “radere” al suolo i patogeni usando una “medicina” mirata e specifica che si rivolga verso la “colonia” batterica malefica.

La perfetta soluzione è una pandemia che “assorba” una parte significativa della popolazione per andare a stimolare un naturale processo di autoguarigione dell’organismo, quale è la Terra con tutti i suoi regni.


C’è da chiedersi: una colonia di batteri che si credesse “buona” e ritenesse il resto del corpo malvagio, e si vaccinasse contro le sane forze di guarigione del corpo stesso andrebbe a favorire la guarigione del corpo?

No. Manterrebbe in vita sé stessa, continuando a creare malattia nel corpo.


Il “risanamento” può avvenire in due modi:

O i batteri ostili mutano e ritornano ad agire in armonia con il corpo

O i batteri vengono sterminati


Cosa possiamo decidere di scegliere noi “patogeni”?

Nulla.

Perché sceglie sempre la Natura, essendo più forte.

Quindi c’è da augurarsi che non vengano scelte prove e dispositivi peggiori di quelli che stanno agendo.


Ritornare in armonia con il corpo significa RIVEDERE ogni sistema produttivo ed economico globale, in modo che vi sia una piena tutela e rispetto della vita planetaria di ogni singolo regno. A cominciare dalla pietra, la pianta, l’animale. E l’uomo.


Essere stanchi di vivere la situazione attuale sperando di tornare alla normalità, senza fare nulla, senza impegnarsi di fare qualcosa di attivo da ora, è continuare a fare i “batteri cattivi”, che distruggono. E che verranno distrutti.

Non diciamoci: cosa dobbiamo pensare?

Non ci sono più domande ora da fare, ma solo scelte, cambiamenti radicali da compiere.


Tiziano Bellucci

Post recenti

Mostra tutti