I 12 MAESTRI DELLA “CONFRATERNITA BIANCA”


I vari maestri sono parti costitutive di un una sola entità, la quale contiene in sé 12 “entità”, 12 maestri: sette di questi sono sempre incarnati nell’elemento fisico, cinque permangono nella regione spirituale. Si dice che un maestro conserva lo stesso corpo durante vari millenni. Rinasce in corpi con caratteristiche fisiche simili. La morte non esiste e non è più possibile per l’adepto: perché da molto tempo si è esercitato ed ha imparato a vivere senza il corpo.

Alcuni nomi di maestri – Kuthumi (ispiratore della transizione fra egizi e greci) – Hilarion ((ispiratore del periodo greco) – Gesù di Nazareth  (ispiratore della transizione fra greci e attuali) – Saint Germain (ispiratore della civiltà attuale) – Morya (ispiratore della futura civiltà slava)

Il Maestro Gesù ha il compito di guidare nell’occulto l’umanità dal  quinto al sesto periodo di evoluzione, l’era dell’Acquario: il portatore d’acqua è Giovanni Battista. In questa sesta fase si generanno i “buoni”, coloro che andranno a creare il germoglio del futuro. Nella settima fase invece si svilupperà il regno del male, le “scorie”. Questa è la “pula” che verrà gettata nel fuoco.

Questa separazione fra sesta (bene) e settima (male) si sta già preparando adesso.

Il principio del’amore fraterno alimentato dal Maestro Gesù costituirà l’essenza della sesta epoca. In quei tempi futuri, la Parola, il Cristo non sarà in una sola individualità come avvenne 2000 anni fa sul Giordano, ma i singoli uomini formeranno le lettera di questa “Parola”. Ogni uomo sarà un elemento parte del Cristo, organo parte del corpo del Cristo. Quella sarà la “nuova Resurrezione” del Cristo: rivivrà nell’umanità, tramite ogni singolo uomo.

Post recenti

Mostra tutti
127935017_385948049509350_26967070177992

unicornos

di Tiziano Bellucci

2020 All Rights Reserved to Tiziano Bellucci

Sito Web realizzato da Antonio Passarelli