top of page

I 4 testi di base, fondamentali per lo studio dell’antroposofia

I testi fondamentali (editi dall’Editrice antroposofica) da cui è lecito partire, “nel bel mezzo del cammin della propria vita” sono quattro:

– Teosofia: un testo rivolto all’uomo che ha bisogno di fondarsi sul proprio corpo, sulla sua elaborazione cosciente, razionale a mezzo del sistema cerebrale. Vi si trovano illustrazioni e indicazioni dalla prospettiva di un uomo che abita sulla terra, dotato di capacità superiori;


– L’iniziazione: tratta dello sviluppo di organi di percezione spirituale, sul corpo eterico dell’uomo, organi capaci di percepire la realtà sovrasensibile: è un manuale di esercitazione


– La scienza occulta: viene illustrata l’evoluzione del mondo e dell’uomo e il suo compito: qui non parla un uomo, ma un essere spirituale che entro il suo corpo astrale, dalla prospettiva della vita sovrasensibile – fuori dalla terra- illustra immaginazioni spirituali:


– Filosofia libertà: un trattato che dimostra come l’uomo debba a tutta prima di credersi libero, per accorgersi di non esserlo mai stato. E che tale libertà può essere conseguita solo se si libera dal giogo dei corpi inferiori (fisico, eterico, astrale) per afferrarsi nell’io. Nel suo nucleo divino.

( i libri sopra non devono essere studiati secondo questo ordine: è rimessa all’intuito dell’individuo l’ordine di scelta)

34 visualizzazioni0 commenti
bottom of page