Il suono della luce

Concentrazione, meditazione, percepire puro

Questo scritto vuole esprimere un tentativo da parte dell’autore, nel promuovere un reale metodo sperimentale per la resurrezione del Suono della Luce caduto entro l’abisso della coscienza umana: suono ispirativo che riecheggia timidamente in ogni sentimento umano, luce immaginativa che balugina ogni volta che i sensi incontrano il mondo.

In altri termini, si cerca qui di offrire i mezzi per l’incontro con se stessi, con quella parte di Sé che fu la stessa che creò il mondo. Il Suono di vita, il “big bang della scienza” o grande Suono archetipico primordiale da cui è provenuta questa evoluzione.


In testo è suddiviso in quattro parti e si può ritenere appartenente a chi scrive solo la quarta:

- nella prima (la Conoscenza esoterica del passato) si è cercato di mostrare come dai primordi sino ad ora la coscienza umana non sia mai stata la stessa, e come di epoca in epoca sia mutata continuamente: di conseguenza, si può intuire come la ricerca per il sovrasensibile debba essere sempre stata diversa. Per tal scopo sono state presentate varie ambientazioni storiche scollegate temporalmente fra di loro, con l’intenzionale proposito di evidenziare lo “stacco” coscienziale che le differenzia e caratterizza.

- nella seconda (la Conoscenza esoterica del presente) si è tentato di illustrare come, analizzando le varie conoscenze misteriche, le svariate tradizioni religiose o esoteriche mondiali, possa essere possibile sintetizzarle facendole univocamente confluire in un’unica via e legittimando così la dimostrazione dell’esistenza di una sola e unica Tradizione esoterica nascosta, che le contiene tutte;

- nella terza (la Conoscenza esoterica del futuro) si è voluto indicare che in un prossima epoca per necessità naturale dovrà mutare qualsiasi metodologia di ricerca sovrasensibile che non derivi dalla sperimentazione personale: di conseguenza vengono mostrate qui dettagliatamente le tecniche attraverso le quali, secondo le esperienze e le indicazioni degli Iniziati sopracitati, sia conseguibile un superamento della propria capacità di conoscenza;

- nella quarta ( il Trovatore) si esprime esclusivamente in forma di dialoghi, la qualità esperienziale dell’autore.

Solo un atteggiamento di ricerca e di pensiero spregiudicato, la pratica onesta, l’applicazione reale e volitiva del metodo sperimentale può convalidare le affermazioni del seguente scritto; qualsiasi deduzione filosofica o dialettica non porta a nulla.

Riguardo le tecniche e le conoscenze esposte, possono essere legittime solo le opinioni o le obiezioni di chi praticherà la tecnica mostrata in seguito e ne verificherà l’efficienza. L’aspetto probante e scientifico della cosa non sta nella comprensione o disapprovazione dei contenuti di pensiero che verranno a tutta prima enunciati, ma nella loro esperienza.

Auspico inoltre che l’immane lavoro conoscitivo che vi sta dietro – riconducibile in minima parte all’autore - possa essere d’aiuto a chi sente l’impulso a realizzare realmente un superamento del proprio essere e del suo attuale stato di coscienza.

Per scaricare un anteprima

per ordinare il libro:

Crisalide

IBS

Il Giardino dei libri

Macrolibrarsi

RudolfSteiner




Post recenti

Mostra tutti
127935017_385948049509350_26967070177992

unicornos

di Tiziano Bellucci

2020 All Rights Reserved to Tiziano Bellucci

Sito Web realizzato da Antonio Passarelli