Magnetismo cellulare e magnetismo artificiale

Aggiornamento: ago 31

La pulce l’acqua e la pandemia 2020

Premessa: si prenda atto che il 7 gennaio del 2020 ho ricevuto un pacchetto che conteneva un dispositivo capace di generare onde elettromagnetiche. Lo avevo ordinato per compiere esperimenti con la musica: solo dopo qualche giorno mi sono accorto che veniva da una località cinese si chiamava Wuhan, la quale è proprio l’epicentro del coronavirus .


Nei mesi seguenti mi ero impegnato a sperimentare il suono e la musica, irraggiando determinate frequenze elettromagnetiche verso microrganismi chiamate Daphnia, dette anche “pulci d’acqua”. La “soluzione”, la risposta al problema dell’origine della pandemia 2020 era riposta già in queste prime sperimentazioni. Soltanto che solo ora -agosto 2021- ho potuto “accorgermene”.

Nella nostra trattazione dobbiamo considerare che esistono forze, forze creative che hanno donato all’uomo l’ingegno per creare tecnologia elettromagnetica: esse sono chiamate Luciferiche e Arimaniche.

In virtù di queste forze sono state prodotte elevatissime forme di tecnologia, che hanno di certo innalzato il grado di benessere umano su molti piani.


Al contempo esse non hanno solo lo scopo di migliorare la vita umana: le forze arimaniche spingono l’uomo al materialismo e all’automatismo, le forze luciferiche lo vogliono portare ad annullare la propria libertà individuale.


L’aumento di benessere ha sì elevato e migliorato la vita umana, ma ha prodotto di conseguenza nel corpo umano un’intossicazione dovuta ai fattori predominanti della tecnologia: l’elettromagnetismo.

Ai tempi di Rudolf Steiner comparve l’epidemia della “spagnola” (50 milioni di morti) egli indicò il fatto che l'umanità a quei tempi (inizio del 1900) era stata sottoposta ad una sorta di considerevole inquinamento elettrico (rete telegrafica, ferroviaria, rete elettrica per uso casalingo e industriale) ed aveva reagito con l’epidemia.

Rudolf Steiner nel 1917 disse che: “ai tempi in cui non c’era ancora la corrente elettrica, quando l’aria non brulicava di influenze elettriche, era più facile essere umani. Per questo motivo, al fine di essere interamente umano oggi, è necessario sviluppare delle capacità spirituali più forti di quanto ce ne fosse bisogno un secolo fa”.


L’uomo si “abituò” ad essere circondato di elettricità: sopravvissero coloro che si erano fortificati. E la pandemia finì.


Oggi siamo di fronte ad un'altra “prova”: come avvenne a causa dell’elettricità, ora si è aggiunto il “magnetismo”, ossia l’inquinamento elettromagnetico dei cellulari, delle comunicazioni, di ogni forma satellitare. Esso ha provocato un avvelenamento delle cellule, le quali hanno prodotto -per difendersi- un “escrezione” per disintossicarsi: il virus.Questi è un prodotto della reazione fra influsso elettromagnetico artificiale prodotto dall’uomo e l’elettromagnetismo cellulare naturale presente nel corpo umano.


Ora, il vaccino che viene iniettato, ha la capacità di “far abituare, far assuefare” il corpo umano a queste influenze elettromagnetiche artificiali contenute nel manto della Terra. Le cellule non producono più un’escrezione perché l’energia elettromagnetica cellulare interna diventa “simile” a quella diffusa nell’ambiente. Si può dire che chi riceve il vaccino, si “allinea” e si abitua con il tipo di vibrazione elettromagnetica sintetica presente intorno alla terra.

L'adeguamento viene fatto grazie al vaccino, nel quale sono presenti date "frequenze" che permettono all'uomo di adeguarsi all'ambiente magnetico.


Più si alzerà la soglia dei vaccinati, più vi sarà parte dell’umanità della stessa natura dell’elettromagnetismo artificiale. Si può dire che l’umano sarà incline ad “assomigliare” alla natura astratta e fredda del magnetismo che lo circonda a causa della tecnologia. E la pandemia finirà: perché ogni essere umano sarò divenuto un “potenziale magnete vibrante all’unisono con il manto terrestre artificiale”.

In altri termini si può dire che le anime umane vaccinate saranno più predisposte al vivere secondo una prospettiva materialista, fredda e astratta: la prospettiva che è nei piani di Lucifero e Arimane

In realtà il rischio maggiore si presenta verso coloro che erano già dapprima materialiste, perché rischiano di venire ancora più invischiate nel materialismo; chi invece era incline ad un individualismo etico corre meno pericoli anche se vaccinati, perché vi è come una sorta di immunità spirituale che protegge.


Il virus non proviene quindi da errori o sperimentazioni di laboratori, da manipolazioni scientifiche, da elementi esterni (lobbies e complotti) e neppure dal mondo animale (pippistrello, ecc.). Si è generato come “reazione”, come risposta dall’interno dell’uomo.

Il corpo non avrebbe voluto e non vorrebbe queste frequenze innaturali nell'ambiente e quindi reagisce, creando il virus al suo interno. Si potrebbe dire che chi si è ammalato ed è guarito dal virus, con le sue difese immunitarie, non si è allineato alle frequenze elettromagnetiche della terra. Chi invece è defunto, non essendo in grado di opporsi all’allineamento, ha dovuto lasciare questo mondo anziché adeguarsi alle frequenze.


Come si è potuto vedere, dapprima l’espressione del virus è avvenuta nelle zone più inquinate elettro magneticamente: nei paesi meno industrializzati il virus è arrivato dopo e per via crociata, quindi dall'esterno, tramite una contaminazione aerea dovuta al contatto con abitanti di paesi contaminati elettromagneticamente.


Si può cosi vedere come queste forze luciferiche e arimaniche abbiano lavorato sin dall’inizio del 1900 per preparare una globalizzazione delle coscienze, donando benessere con la tecnologia per poi creare situazioni pandemiche che potessero portare -grazie alle vaccinazioni- al compimento di un’omologazione materialista del genere umano sempre più dilagante.


E’ stata donato progresso tecnologico: ora vi viene presentato il conto. La pandemia è una reazione dello spirito umano al ricatto luciferico-arimanico che esige un riscatto per il benessere ricevuto.

La chiave non è -ahimè- impedire le vaccinazioni: perché se lo si facesse la pandemia non finirebbe. La vaccinazione infatti “serve” affinchè vi sia una parte dell’umanità che venga predisposta secondo la vibrazione elettromagnetica artificiale terrestre.


Ricapitolando: la vaccinazione produce un allineamento delle vibrazioni elettromagnetiche umane allo stesso livello di quelle artificiali emanate dalla tecnologia. L'uomo diviene così uguale a quelle vibrazioni. La vaccinazione porrà fine alla pandemia. Si suppone infatti che almeno il 66,6% della popolazione di ogni nazione si allinei alla vibrazione elettromagnetica artificiale.


Non si dice questo perché sia un bene che accada, ma deve comunque avvenire. Una parte dell'umanità è predisposta ad esser allineata, per sua inclinazione.

Non si può e non si deve “con-vincere” nessuno a non essere materialista ed egoista.


Sacrificare per uno scopo

I sacrifici sono legittimi quando contribuiscono a raggiungere un obiettivo.

Quando ci si sacrifica per nulla, senza contribuire ad un miglioramento, è uno spreco inutile.

Lo scopo attuale è render meno endemico e meno mortale il virus. Farlo mutare. E questo accadrà se si raggiungerà una certa massa critica di vaxxinati.

Chi rifiuta il vaxxino pre-sente che il riceverlo produrrà in lui un danno. Non necessariamente un danno fisico, ma spirituale: questo monito non è da ignorare. Egli avverte che la sua individualità verrà diminuita, oscurata. Ed è molto probabile che in lui avvenga.

Ci sono persone che non sono minimamente toccate da questo. Che non si pongono il problema, perché sono già oscurate. Oppure vi sono altre che hanno invece le forze per sostenere l'oscuramento e si sacrificano.

Chi non si vuole sottoporre al vaxxino, sa che il suo sacrificio sarà inutile, perché la sua anima e la sua corporeità non sopporterebbero l'impatto e non contribuirebbe a nulla.


Chi si vaxxina anche se inconsciamente, invece compie un sacrificio utile al mutamento del virus.

Molti complottisti o no Vax, hanno questo presentimento di soccombere, di perdere una, parte di sé stessi. Il loro errore non è rifiutarsi, ma è accanirsi in immaginarie cospirazioni scaricando su di esse i propri presentimenti anziché riconoscere e ammettere questa loro fondata, ma inconscia paura di venire oscurati.

Anziché combattere chi si vaxxina, costoro cerchino di astenersi dal farlo, facciano di tutto per proteggersi, considerandosi persone a "rischio" non eroi carbonari.

Soprattutto non vadano a cercare di dissuadere tutti, di con-vincere che il loro problema è generale: riguardo solo loro, non tutti.

Allo stesso modo, chi si vaxxina comprenda e sia compassionevole verso la necessità letale a cui altri non possono sottostare.

Devono cessare le diatribe. Si devono riconoscere coloro che possono sacrificarsi, da coloro per cui il sacrificio sarebbe vano.

Non vi sono solo persone "fragili" nel corpo. Vi sono anche individui fragili nell'anima.

Esistono anime che "reggono" l'impatto con le vibrazioni iniettate. Altre che non sono predisposte, non sono in grado di sopportare il livello vibratorio.

L'obbligo vaxxinale non ha senso, proprio a causa di queste ragioni.

Misericordia serve, non sacrificio indifferenziato.

Onoriamo coloro che si sacrificano e rispettiamo coloro che non possono sacrificarsi.


Missione pandemia

L'uomo viene sulla terra per "formarsi" come essere spirituale del futuro. E per diventarlo deve sottostare a delle prove. Deve passare attraverso l' egoismo e superarlo per fondare tramite esso facoltà di amore e libertà.

Per compiere questo esistono forze che devono crere attrito, metterlo sotto tensione affinché egli realizzi queste doti.

Il benessere materialista è un dispositivo, un contrappeso efficacissimo per trascinare l'uomo verso il contrario delle sue mete.

La pandemia è una reazione umana al materialismo.

Se superiamo il materialismo vinciamo la partita. E occorre che diversi di noi si vaccinino per mandare avanti il flusso evolutivo. Questo non significa che il vaxxino sia una panacea : è da un lato una "trappola" congeniata dalle entita del l'ostacolo per oscurare maggiormente l'uomo, ma al contempo una modalità per "mutare" l'aggressività virale.


Ripetiamo: le personalità non materialiste non correranno pericoli se si vaccinano: non verrà “abbassato” loro il livello vibratorio elettromagnetico.

Non è neppure necessario che tutti si vaccinino. E’ sufficiente che lo faccia un 66,6% della popolazione.

Chi sente il bisogno di farlo, o sia costretto all’obbligo lo faccia, ma cercando di mantenersi saldo nella fiducia del mondo spirituale, delle forze del progresso anti luciferico/arimaniche.


Chi non sente di doverlo fare, deve sentirsi completamente libero di non farlo.


Le forze archaiche e ancangeliche progressiste osservano continuamente dal mondo spirituale il divenire delle cose: attendono che in piena libertà una parte dell’umanità decida di intraprendere una direzione.


Ognuno, in cuor suo, deve chiedersi se è cosciente “verso quale direzione si è liberamente orientato”.

Concludendo, i miei esperimenti con le “pulci d’acqua” mi condussero già allora (inizio 2020) a capire che esse “reagivano” alle onde elettromagnetiche che irradiavo verso loro, divenendo “sterili”. Non producevano più uova, perché si intossicavano. Ed è molto curioso che le frequenze più letali erano quelle che contenevano la cifra “6”. Come se il numero “6”, avesse un nesso con quel numero citato nell’Apocalisse: 666.

Solo oggi, mi sono accorto che questo nesso “spiegava” la pandemia attuale.

Tiziano Bellucci

Post recenti

Mostra tutti