Accordatura planetaria: PROPOSTA formativa

Aggiornamento: ott 4

La malattia si origina da un disordine armonico: è un problema musicale che richiede una soluzione musicale

A tutti gli operatori e ricercatori di se stessi

Se sei un terapeuta, un conselour, un operatore olistico, uno psicologo puoi trovare qui un valido metodo di Suonoterapia per integrare la tua professione.



----------------------------------------------------------------------------------------------


LETTERA DI PRESENTAZIONE:

Bologna, gennaio 2021


Bentrovato, amico, ricercatore.

Da vario tempo mi occupo di indagare la natura del suono e della musica come vibrazione. Avendo esercitato per 15 anni la professione di ingegnere del suono ho avuto modo di specializzarmi e convivere il mistero del suono in modo profondo. Inoltre la passione e lo studio per la musica, mi ha permesso di formarmi come chitarrista e pianista, acquisendo la capacità di comporre melodie e armonie inedite.


In questi anni una sempre maggiore e crescente convinzione, mi ha portato a pensare che tramite il suono sia possibile creare nel futuro un sistema alternativo di risanamento, che potrà stupirci per la sua efficacia.

Ciò che vorrei proporre è dirti che non si tratta di una “cura” o di una “terapia”: essendo queste, riservate solamente a chi pratica l’arte medica e quindi abbia una laurea in medicina. Lungi da me quindi l’idea di voler fare il “dottore”.


Si tratta di stimolare un processo di ri-armonizzazione o riequilibrio latente nell’individuo tramite il suono.

Sono sempre più sicuro che se vi è in atto una patologia –della quale si abbia l’esatta diagnosi data da un medico- ascoltare per alcuni giorni determinare armonie musicali, in completo relax, svuotando la coscienza, e compenetrandosi delle vibrazioni interiori e emozioni suscitate dal brano musicale vada a stimolare forze di benessere dell’anima e del corpo.


Non si tratta di musicoterapia. Le “formule” delle scale non agiscono sulla psiche, ma in merito al potere della vibrazione si indirizzano a far affiorare determinate “memorie” che sono presenti entro gli organi vitali. Più avanti è indicato come e cosa sono tali “memorie perdute o dimenticate”.

Queste melodie non sono arbitrariamente tratte dalla mia fantasia, ma si rifanno a formule pitagoriche antiche di 2500 anni. Veniva suonate di notte, mentre i malati dormivano sdraiati dentro il tempio.

Esse non agiscono subito, ma durante la notte. “Vibrano” nel corpo astrale, mentre si dorme.


iscriviti alla formazione ON LINE per "Accordatori planetari", per iniziare una nuova passione, una nuova professione:

https://www.unicornos.com/post/formazione-per-accordatori-planetari


Tiziano Bellucci


Qui puoi vedere alcuni video di presentazione:


Demo tratto dalla prima serie della formazione on line








Dopo anni di studio e pratica, sono arrivato a sperimentare che esistono particolari sequenze musicali armoniche in grado di ristabilire, di fare riemergere il ricordo della prefigurazione o "scrittura" di destino di cui dispone ogni uomo, per re-allineare le “discordanze e stonature” che -rispetto ad essa- il singolo individuo ha operato o dimenticato. ​​ Nell’antichità gli addetti alla musica erano SOLO i sacerdoti che curavano tramite la musica e il suono: oggi i nuovi operatori sonori possono venire formati tramite una reale conoscenza esoterica. Esiste un legame fra le patologie, le parti del corpo umano e le “parti” dell’universo: ogni organo è “intonato” con la frequenza vibratoria armonica di un pianeta del sistema solare. ​ Quando l’anima discende verso una nuova incarnazione fisica, avvengono due processi. ​ 1- Da un lato essa accoglie –traendole da ogni pianeta- i germi per la configurazione sana di ognuno dei suoi futuri organi fisici. 2- Al contempo – in ogni sfera planetaria-, assume un impegno: di elevare e operare per lo sviluppo morale del suo essere, accordandosi di sottoporsi a determinate prove con altre anime che poi andrà ad incontrare una volta sulla terra. ​ Ad ogni “gradino” di discesa, penetrando in una data sfera o mondo planetario si assumono dunque le forze di strutturazione per l’organismo futuro, insieme ad una annotazione, “una scrittura” che viene effettuata sul libro dell’anima, o “destino”. ​ Cosa accade se l’anima svia dal suo cammino, o si “dimentica” o si “scorda” degli impegni di destino presi? In italiano “scordare” ha due significati: dimenticare e “stonare l’intonazione”. L’anima di “scorda” gli impegni presi, perdendo l’intonazione con le sue guide planetarie nel cosmo: così da entrare in una “disarmonia”. E questa si riversa sulla costituzione dell’organo, portandola entro una determinata malattia. Di fatto, ogni patologia che si presenta è al contempo una “dimenticanza” che è causa di stonatura fra il corpo e il suo Archetipo nel cosmo. Un problema musicale di memoria spirituale e di “dissonanza”.


L’armonia delle sfere planetarie, lo zodiaco musicale

​Ogni patologia è quindi un “problema musicale” di dissonanza, di scordatura o disattenzione. Il potere della vibrazione fa affiorare determinate “memorie dimenticate” che sono presenti entro gli organi vitali, favorendo una “ri-accordatura” con il pianeta connesso all’organo squilibrato. L’accordatura planetaria è un metodo per “ricordare gli accordi presi” per il “riequilibrio” attraverso l’uso di delle sette armonie planetarie; chiamate anche scale modali greche.” Una volta ricevuta la diagnosi da un medico (compito solo di pertinenza esclusiva di quest’ultimo) il terapeuta provvederà a “far ascoltare” la scala planetaria corrispondente ad una determinata forza o sistema organico per indurre un “riequilibrio” perduto, ricavandola dalla tradizione delle “mielotesie”, la quale indica le correlazioni parti del corpo/musica/astri/pianeti. ​ Le sette scale sono le sette armonie modali GRECHE.


iscriviti alla formazione ON LINE per "Accordatori planetari", per iniziare una nuova passione, una nuova professione:

https://www.unicornos.com/post/formazione-per-accordatori-planetari


Post recenti

Mostra tutti