Scuola di Musica e d'Arte. Corsi.

Aggiornamento: lug 19

La Bottega delle 8 Arti: la MUSICHA ritrovata


Ben ritrovati! Volevo informarvi che un nuovo anno scolastico sta per iniziare e sono felice di condividere con voi la proposta di un altro corso musicale…in cui la creatività ci accompagnerà, tra tanti suoni e nuove musiche.


Ricominciano i Corsi di Musica di Tiziano Bellucci, presso Polisportiva Pontelungo, VIA AGUCCHI 121/12 – Bologna. Ripartono i corsi di musica di chitarra, tastiere, pianoforte, batteria e canto e quest’anno anche di ROCK BAND della “Bottega delle 8 arti” per bambini e adulti.

Regolamento: le lezioni sono individuali, di 40 minuti ciascuna. Si tengono una volta alla settimana nell’orario concordato con l’insegnante.

L’iscrizione è mensile, rinnovabile di mese in mese: si prevedono 4 lezioni al mese (a seconda delle settimane) al costo di 20 euro a lezione, per un totale di 80 euro. Il pagamento viene fatto anticipatamente, all’inizio del mese, durante la prima lezione del mese. Non sono previste spese di segreteria.

Il corso comincia dal 2 settembre, sino a giugno.

E’ previsto un saggio musicale qualche giorno prima di Natale.


per l’acquisto di una chitarra da studio consigliamo (click sull’immagine):





per l’acquisto della tastiera da studio consigliamo (click sull’immagine):



per l’acquisto della batteria da studio (click sull’immagine):






Per programmare e assicurare un orario per le lezioni future che possa essere il più favorevole, consiglio di contattare al più presto il 348 0659827

Nella bellezza di ritrovarvi numerosi, vi saluto con una cascata di colori sonori… a prestissimo!


Tiziano Bellucci

presso Polisportiva Pontelungo

VIA AGUCCHI 121/12 – Bologna

tel: 348 065 98 27

unicornos@hotmail.it

plus code Google map: G862+HF Bologna, BO

https://la-bottega-delle-8-arti-studio-musicale.business.site/

unicornos@hotmail.it

L’indirizzo della scuola d’Arte “Musicha ritrovata” trae ispirazione dalla concezione del scienziato e ricercatore Rudolf Steiner. Secondo tale pensiero, la conoscenza e le esperienze quotidiane che fa l’uomo nel mondo, possono essere benefiche, reali ed autentiche soltanto se concepite attraverso un pensiero capace di compenetrarle a mezzo di un’unificazione fra arte, scienza e spiritualità.

L’insegnamento deve essere quindi il più possibile praticato in maniera vivente e olistico, con l’ausilio di parole, immagini, colori e suoni che richiamino legami con realtà universali. Il bambino e l’adulto deve essere in grado di sperimentare un elemento di unitarietà fra il suo mondo interiore e il mondo della natura. L’arte deve essere il ponte che lo collega fra materialità scientifica e spiritualità.


Dopo decenni di insegnamento nella musica e dopo aver scritto il testo la “Musicha perduta”, a seguito dello studio e della lettura di vari trattati di musica, scritti con grande conoscenza tecnica e alto acume, ho sentito l’esigenza di dedicarmi alla pubblicazione di un compendio con un’impostazione differente.

Sin dall’infanzia ho percepito il mondo della musica per come è scritto nei libri come qualcosa privo di quella delicatezza espositiva che l’essenza stessa della musica richiederebbe. In realtà a musica non è astratta e neppure arida. Lo è nella misura in cui la si descrive secondo questi termini. Essa è un’essenza vivente: chiede di essere vissuta come tale.

In realtà è il materialismo che porta l’uomo a spiegare e a concepire la teoria della musica come un fatto strutturale, razionale e intellettivo. In sè la musica non è né materiale e nè fredda. E’ invisibile e piena di vita. Come il pensiero, come il sentimento. Come l’amore.

Nella musica sono incantati tanti misteri.

Le parole usate per spiegarli sono solo geroglifici che a volte disorientano o distraggono il ricercatore o lo studente. È quindi con responsabilità superiore che mi accingo a tentare di portare allo studente un modo diverso di conoscere l’elemento musicale, secondo una concezione del mondo che voglia ritrovare una Musicha perduta.

Un individuo che cresce senza valori, compierà da adulto, azioni e pensieri privi di valore. I bambini, i ragazzi hanno bisogno di conoscere l'arte come principio che possa donar loro dei valori interiori. E la Musicha non è solo "musica", ma una Forza su cui poggia ogni cosa nell'universo.


Click sotto per visionare demo degli allievi della scuola:



PROPOSTA CORSI INDIVIDUALI PER ADULTI

Avrei voluto imparare a suonare, ma non ne avevo la possibilità

Ora puoi!

FARE MUSICA FA BENE a tutte le età

ISCRIVITI per imparare a suonare da adulto

Migliora la qualità della vita

ravviva la mente e l’anima

Lezioni individuali a prezzi speciali (il mattino)

Prof. T. Bellucci


COSA E' LA MUSICA? DA DOVE VIENE? A COSA SERVE?


Musicha è invisibile. Non abita sulla terra, ma nel mondo della fantasia, dei sogni. Ciò che ci separa da lei è lo stare svegli. Lei vive là dove noi ci addormentiamo.


Per "comparire" sulla terra, fra noi, ha bisogno di due cose: vestirsi di suono (frequenze), di camminare sul Tempo (ritmo), tramite la voce o le mani dell'uomo. Vestendosi di suoni possiamo "vederla" e sentirla muovere sul tempo.


Ogni "nota" che suoniamo è come una "coppa" dentro la quale Musicha si riversa, e imbandisce la tavola, per brindare con lei, ed essere "bevuta" dalla nostra anima.


Cosa è Musicha? È la forza della vita. L'amore intelligente che anima e avvolge la natura. Nella pietra diviene forma, nella pianta linfa e succhi. Nell'animale si mostra come facoltà di muoverlo, nell’uomo diventa pensiero, parola, suono. Questo è Musicha.


Non è l’uomo che ha bisogno, della musica, ma è Musicha che ha bisogno dell'uomo, altrimenti nessuno saprebbe che lei esiste.


Se vogliamo farci una rappresentazione vivente, proviamo ad immaginare tutti gli strumenti dell’orchestra sinfonica. Ci sono tante sezioni: i flauti, i clarinetti, le viole, i violini, gli ottoni, le percussioni. Immaginiamo il cosmo intero come un enorme auditorium, una sala concerto. Cerchiamo di pensare che ogni stella, ogni pianeta sia una “postazione”, un leggio, dove dietro siede un “musico celeste” che suona, ti sarai costruito l’immagine di milioni di “musicanti” che dalla loro posizione “suonano” una Musicha, uno “spartito cosmico”. Questa “Musicha” è la stessa forza che fa muovere il vento, scorrere l’acqua. È ciò che vive nel fluire della linfa delle piante, nel pulsare di ogni animale, è il ritmo dello scorrere del tuo sangue, il suono del tuo cuore.


E’ la vita universale. Questa è Musicha: il suono della vita.


(da la Musicha perduta, di Tiziano Bellucci)


NOVITA'

Corso HOME "La MUSICHA ritrovata"

Metodo pratico per l’apprendimento del pianoforte e della chitarra DA CASA

IMPARA A SUONARE con La Musicha Ritrovata. Il Suono della Vita

Click sulle immagini per info:













Tiziano Bellucci

presso Polisportiva Pontelungo

VIA AGUCCHI 121/12 – Bologna

tel: 348 065 98 27

unicornos@hotmail.it

plus code Google map: G862+HF Bologna, BO

https://la-bottega-delle-8-arti-studio-musicale.business.site/

unicornos@hotmail.it



Post recenti

Mostra tutti